Accessibilità

XHTML 1.0 Strict Valido, CSS Valido

Le pagine di questo sito, sono conformi alle stringenti specifiche del W3C sia per quanto riguarda il codice XHTML che per quanto riguarda il codice CSS.

Design Liquido senza tabelle (table-less) e testi ridimensionabili

Tutte le pagine di questo sito sono ad impaginazione liquida. Questo significa che qualsiasi sia la risoluzione video dell'utente il sito si adatta automaticamente alla risoluzione. L'impaginazione del sito e l'impaginazione interna di ogni pagina (immagini con a fianco testo, testo su più colonne, ecc) sono ottenute senza l'utilizzo delle tabelle ma ricorrendo unicamente all'impaginazione basata sui CSS.
Tutte le unità di misura dei testi sono proporzionali e questo consente ad ogni utente di ingrandire o rimpicciolire i testi della pagina a piacimento.  

L'accessibilità è un processo. Ci siamo sforzati di fornire un sito altamente accessibile ma è comunque possibile che una o più pagine di questo siano inaccessibili ad alcune categorie di utenti. In questo caso ci scusiamo fin d'ora e vi preghiamo di segnalarci le irregolarità.

Grazie.


GLOSSARIO:

W3C (World Wide Web Consortium): Il W3C è un consorzio di aziende del settore informatico che si occupa di stabilire standard di riferimento per il Web. Questo consorzio, in altri termini, studia i sistemi ed i linguaggi per la trasmissione di dati attraverso il Web e ne ufficilizza l'utilizzo attraverso raccomandazioni definitive. Al W3C si devono gli standar di HTML, XML, SMIL, CSS e altri ancora. Il sito ufficiale del consorzio è raggiungibile da: http://www.w3c.org/. (fonte: http://www.html.it/)

CSS (Cascading Style Sheet): Fogli di stile a cascata. Specifica HTML sviluppata dal W3C. Complemento ideale dell'HTML, linguaggio strutturale, alieno da qualunque scopo attinente la presentazione di un documento. I fogli di stile sono lo strumento designato per arricchire l'aspetto visuale ed estetico di una pagina. CSS2 arricchiscono la prima versione dei fogli di stile con valori di proprietà e definizioni di stile non canonici, come ad esempio quelli rivolti alla stampa. (fonte: http://www.html.it/)

XML (eXtensible Markup Language): metalinguaggio che permette di creare dei linguaggi personalizzati di markup; nasce dall'esigenza di portare nel World Wide Web lo Standard Generalized Markup Language (SGML), lo standard internazionale per la descrizione della struttura e del contenuto di documenti elettronici di qualsiasi tipo; ne contiene quindi tutta la potenza, ma non tutte le complesse funzioni raramente utilizzate. Si caratterizza per la semplicità con cui è possibile scrivere documenti, condividerli e trasmetterli nel Web. (fonte: http://www.html.it/)

XHTML (eXtensible HyperText Markup Language): XHTML è la riformulazione di HTML come applicazione XML. XHTML non introduce nuovi tag o attributi rispetto a HTML4.0, ma ne cambia le regole sintattiche.

Legge Stanca: la legge 4 del 9 gennaio 2004 disciplina l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici. Il provvedimento nasce da un disegno di legge d'iniziativa del Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, varato dal Governo nell'aprile del 2003, anno europeo della disabilità. La discussione in Commissione IX Trasporti, Poste e Telecomunicazioni è giunta ad un testo unificato, ovvero una sintesi del disegno di legge del Governo e delle proposte di legge dei gruppi di tutti gli schieramenti politici. Maggiori informazioni: http://www.pubbliaccesso.gov.it/normative/legge_20040109_n4.htm.

 

Aggiornamento alla Legge Stanca
W3C WCAG 2.0 (ISO/IEC
3005:2012), meno stringenti sotto l’aspetto della conformità del codice e ottimizzate per l’operatività delle tecnologie legate alle applicazioni Web di nuova generazione.

Cerca nel Sito

IBAN PER PRIVATI
IT 98 G 06050 15598 T20991990090
IBAN PER ENTI PUBBLICI
IT 97 I 01000 03245 400300304211
P.IVA
00283210698

UFFICIO FATTURAZIONE ELETTRONICA
UFAXJU

BUSSOLA